Renzi avvii avvicendamento ai vertici Inps

Renzi avvii avvicendamento ai vertici Inps

“Non per cassa ma per notorietà” dovrebbe essere intitolata l’invasione di Boeri sulle pensioni, motivata in funzione di una “equità” che si vorrebbe raggiungere a spese degli attuali pensionati. Sembra infatti destinata ad accrescere soltanto l’ego del Presidente dell’Inps la proposta di penalizzare le pensioni retributive – che già contengono dei coefficienti di rivalutazione penalizzanti – per trovare le risorse da destinare all’introduzione di quel “reddito minimo” che sconfina platealmente dai compiti dell’Istituto che dirige e dal mandato che gli è stato assegnato.
Boeri – che ancora non ha capito quanti sono gli esodati e quali sono i problemi dei “quota96″ – ha presentato il suo lavoro sotto forma di disegno di legge, con tanto di articoli e motivazioni, passando sopra alle prerogative del Governo e del Parlamento e proseguendo nella sua frenetica attività di demonizzazione dei pensionati. Sono convinta che questa ennesima provocazione del Presidente dell’Inps debba spingere il Governo Renzi a seguire il consiglio di Forza Italia di avviare un immediato avvicendamento ai vertici del più importante Istituto previdenziale del Paese.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>