P.a., riaprire tavoli negoziali

P.a., riaprire tavoli negoziali

”Il governo ha l’obbligo di modificare al piu’ presto la legislazione dopo che la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il blocco della contrattazione e degli automatismi stipendiali per i pubblici dipendenti. Questo esecutivo non puo’ andare avanti su questa strada proprio nel momento in cui invece servirebbe il massimo stimolo e contributo della macchina statale per concretizzare quel cambio di passo che serve al Paese”. Lo dice la deputata Renata Polverini (FI), vicepresidente della Commissione Lavoro intervenendo in Aula sulla contrattazione del pubblico impiego. ”Oggi e’ possibile invertire la marcia perche’ i lavoratori del pubblico impiego hanno perso una percentuale molto rilevante di quella che era la loro retribuzione: si deve percio’ mettere in campo ogni iniziativa utile per ricondurre al tavolo del negoziato l’Aran con le organizzazioni sindacali. Sarebbe anche opportuno – aggiunge Polverini – un impegno diretto da parte del presidente del Consiglio che, invece, non perde occasione per rappresentare il sindacato e i lavoratori che ne fanno parte come un male per questo Paese. Sindacato che, nei momenti difficili, ha saputo sempre dare un contributo importante”. ”L’auspicio – conclude – e’ che si possa arrivare al piu’ presto alla riapertura dei tavoli negoziali e che l’impegno in finanziaria vada nella direzione di consentire un rinnovo contrattuale degno di chiamarsi tale. Mi auguro, percio’, si possa proseguire in una direzione opposta rispetto a quello che il Governo ha finora seguito e che non si debba nuovamente ricorrere a Tribunali per vedere riconosciuto un diritto”

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>