Lavoro

Attività parlamentari, rassegne stampe, le mie idee, le iniziative politiche.

Si prosegue sui voucher mentre la Consulta boccia uno dei quesiti anti-Jobs Act della Cgil

La bocciatura della Consulta è arrivata puntuale e prevedibile dopo settimane di dura contestazione. Mi dispiace constatare poi che da parte della Cgil ci sia stata una forzatura nell’applicazione della soglia dei cinque dipendenti”. Sul fronte dei voucher non è necessario attendere il referendum perchè si tratta di una emergenza da risolvere nell’immediato…

Giovani discriminati dal Jobs Act. Forza Italia coglie la sfida

E’ emergenza lavoro, in particolare per i giovani ormai sempre più discriminati dalla riforma che avrebbe dovuto rilanciare il mondo dell’impiego. Le stime diffuse oggi dall’Istat sulla disoccupazione giovanile in Italia nel mese di novembre registrano il più alto tasso da ottobre 2015. Si parla del 39,4%…

A lavoro per arginare l’abuso dei voucher

Già dalla prossima settimana, con il riavvio dell’attività parlamentare dopo le feste di Natale, la commissione Lavoro della Camera dei Deputati vaglierà le varie proposte di legge depositate per regolare l’uso dei voucher. Tra i disegni presenti in commissione ce n’è uno a mia firma che prevede…

Almaviva, voucher, banche: commento a Coffee Break

Questa mattina, ospite di Coffee Break su La7, ho commentato i numerosi dossier economici aperti nel nostro Paese. Dalla vicenda Almaviva, che questa notte si è conclusa in maniera transitoria grazie alla soluzione approvata dal Parlamento, il cosiddetto salva-risparmi. E poi anche l’abuso dei voucher, largamente contestati dalle parti politiche per la precarietà lavorativa che alimentano…

Lavoro per qualcuno irraggiungibile o precario

A pochi giorni dal Natale il lavoro è per qualcuno ancora irraggiungibile o comunque precario. E’ di questa mattina la nota diffusa dall’Osservatorio Inps sui nuovi dati che registrano come nei primi dieci mesi del 2016 siano stati venduti 121,5 milioni di voucher , ossia il 32% in più rispetto allo stesso periodo del 2015. Altra grande questione è il tavolo in corso al Mise sulla vertenza Almaviva che da giorni ci tiene con il fiato sospeso…

Garantire sicurezza del e sul lavoro

L’art.117 della Costituzione riformata recita: “Lo Stato ha legislazione esclusiva nelle seguenti materie: […] tutela e sicurezza del lavoro”. Questi due elementi vanno intesi, secondo la nuova riformulazione che dovrebbe garantire l’avvio a livello nazionale di politiche attive su lavoro, come un impegno da parte dello Stato a creare posti di impiego stabili. Ebbene la stabilità è un concetto che va interpretato non solo come rapporto regolato da contratto ma anche come certezza del luogo in cui si rimane per passione, necessità e dignità umana…

Il segno meno è sempre sulle stime che riguardano il lavoro

Ulteriore stangata dell’Inps che ribadisce, con le sue percentuali al ribasso sul mondo del lavoro, come il Jobs Act sia ormai indifendibile. C’è un unico modo per comprendere il segno più solo su licenziamenti e voucher e il segno meno sulla stipula di contratti stabili…

Congedo di paternità come opportunità non come obbligo

Questa mattina sono intervenuta su donne, lavoro, maternità nel nostro Paese. Ho rilasciato due interviste, la prima per radio Cusano, l’emittente dell’Università Niccolò Cusano e la seconda per la trasmissione La Radio Ne Parla su Rai Radio 1. Insieme con i giornalisti intervistatori abbiamo affrontato il tema del congedo di paternità…

Dilaga il caso Foodora – Primo alla ribalta tra gli App-Jobs

Il caso Foodora di sicuro non è l’unica situazione al limite del mondo dei nuovi impieghi. Le stime che abbiamo letto ieri, prodotte dall’Osservatorio sul precariato dell’Inps, vanno a incrementare la neo frontiera degli App-Jobs, per cui molti giovani lavorano a pochi euro al di là dei limiti orari imposti dai contratti nazionali collettivi. E’ una deriva a cui va posto un limite attraverso controlli più serrati…

Caporalato, piaga di un Paese che non viene raccontato

Oggi è approdato in Aula di Montecitorio il ddl in materia di contrasto al fenomeno dello sfruttamento del lavoro in agricoltura, ossia il caporalato, un problema che attanaglia così tanto il nostro Paese da fungere addirittura da modello di unione per tutto il territorio nazionale. Sono intervenuta in discussione generale ripensando all’esperienza vissuta ad agosto mentre ero in Puglia con alcuni amici del sindacato per uno studio di osservazione in materia. Ho percorso chilometri di strada e campagna senza mai incontrare né un ispettore del lavoro né uno dell’Inps…

Sul ddl caporalato non basta modificare qualche articolo del codice penale

Le Commissioni riunite Giustizia e Lavoro della Camera dei Deputati stanno portando avanti un percorso di indagine sul fenomeno del caporalato. Il disegno di legge attualmente al vaglio interviene con alcune modifiche al codice penale e di procedura in materia di contrasto al fenomeno ma io credo che solo questo non basti. E’ necessario che ci sia maggiore concentrazione sull’aspetto dell’azione ispettiva, in particolare da parte dell’Inps, ancora ai margini della discussione. Dovrebbe essere il ministero del Lavoro a fornire corrette indicazioni all’Istituto su come effettuare al meglio i controlli affinché l’impiego ‘fittizio’ non continui a gravare sul welfare statale…

Solleva una questione

Linea diretta, con Renata Polverini, proponi idee, fai domande, risponderò a tutti.