Roma:purtroppo si sta facendo campagna elettorale sulla pelle dei cittadini romani

Roma:purtroppo si sta facendo campagna elettorale sulla pelle dei cittadini romani

Purtroppo si sta facendo campagna elettorale sulla pelle dei cittadini romani. Salvini usa Roma per costruire quella destra lepenista che con Berlusconi non riesce a creare e Meloni a sua volta è caduta nella trappola. Ricordo che fu lei ad andare con Bertolaso per i mercati della città appoggiando la sua candidatura immediatamente dopo il comunicato in cui Berlusconi Salvini e Meloni chiedevano a Bertolaso di accettare di correre per Roma. Una  sorta di benedizione  corale durata però pochissimo. In politica, però bisognerebbe ricordare, che la parola data ha un significato molto importante soprattutto quando si decide con una competizione elettorale il destino di una città, ed in questo caso della Capitale del Paese.

Comunali Roma, Polverini: Meloni ha frantumato coalizione centrodestra

Comunali Roma, Polverini: Meloni ha frantumato coalizione centrodestra

La scesa in campo di Giorgia Meloni rappresenta “purtroppo la frantumazione di una coalizione che aveva trovato una bella fotografia a Bologna e aveva ridato una prospettiva non solo a chi fa politica ma soprattutto ai nostri elettori che vedevano da quella foto la possibilità non solo di concorrere insieme a Milano, Roma e Napoli ma anche contro il governo Renzi. Oggi questa coalizione non c’è più”. Lo ha detto la deputata di Forza Italia, Renata Polverini, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000. “Bertolaso – ha aggiunto la Polverini – ha accettato convintamente su richiesta di Meloni, Salvini e Berlusconi di candidarsi a Roma e dopo aver ottenuto quasi 50 mila conferme dai romani non può che rimanere il candidato di Forza Italia. Noi lo sosterremo con straordinaria forza”. “La politica – ha sottolineato la Polverini – è una cosa seria. Ci sono state troppe titubanze: Salvini ci ha fatto credere fino a pochi mesi fa che si sarebbe candidato per Milano, poi da sindaco è diventato assessore alla sicurezza. La Meloni che non si voleva candidare ha annunciato in diretta mondiale la sua gravidanza facendola diventare un fatto pubblico, è scesa in campo con grande forza al fianco di Bertolaso e addirittura ha annunciato la sua discesa in campo. Non credo che sia un atteggiamento maturo. Hanno di nuovo fatto i conti male con il futuro: Berlusconi non ha nessuna intenzione di cedere la sua leadership, tanto più con questo tipo di violenza verbale.Fare sia la mamma che il sindaco – ha concluso la Polverini – è possibile ma è stata la stessa Giorgia Meloni a dire che sarebbe stato complicato fare una campagna elettorale in particolare negli ultimi due, nel momento più intenso della campagna, quando sarà al sesto-settimo mese di gravidanza. Alla Meloni faccio comunque tanti auguri. E speriamo che ci dica se il figlio è maschio o femmina visto che siamo ormai tutti zii di questo bambino.”

(vedi intervista)

Renzi dia risposte ai lavoratori di Alitalia Maintenance Systems

Renzi dia risposte ai lavoratori di Alitalia Maintenance Systems

“Non è possibile che Renzi e il suo Governo dopo numerosi appelli ancora non abbia dato una risposta certa ai lavoratori Alitalia Maintenance Systems.” Così la deputata di Forza Italia Renata Polverini che questa mattina ha incontrato davanti Montecitorio una delegazione di lavoratori ams che stanno protestando contro una situazione ormai insostenibile. “Non e’ pensabile che una realta’ produttiva, un tempo fiore all’occhiello della compagnia di bandiera, venga dismessa e con essa tutte le straordinarie professionalita’ dei suoi lavoratori. La risposta da parte delle istituzioni deve essere chiara e urgente. Malgrado i ripetuti appelli e le rassicurazioni, la situazione fino ad oggi non ha conosciuto nessun nuovo scenario e questo è molto grave. Come più volte sollecitato, occorrono risposte concrete in un confronto concreto al Mise con le organizzazioni sindacali e Alitalia- Etihad per capire l’effettiva volontà da parte di tutti i partecipanti sul futuro di Alitalia Maintenace Systems.”

Intervista ‘Il Mattino': Polverini, tempo scaduto, è stata lei a tirare fuori che attendeva un bimbo

(intervista in allegato) Nel 2010 riuscì in una missione che a molto sembrava fantascienza: battere la Bonino con il 51% nella corsa per il timone della Regione Lazio. Adesso l’ex governatrice Renata Polverini, ex leader Ugl,deputata azzurra, confessa in un’intervista a ‘Il Mattino’ di essere molto preoccupata per il futuro della coalizione.

“Giorgia ha proprio sbagliato. Non ha saputo sostenere fino alla fine la candidatura di Bertolaso. E poi ha perso troppo tempo per decidere di scendere in campo. Adesso e’tardi. Prima no. Poi si, insomma, non è un metodo giusto questo. E sinceramente non credo che un Salvini mal consigliato dai suoi riferimenti romani e qualche innegabile scivolone verbale sulla gravidanza della Meloni possano giustificare un simile terremoto. Credo che la cosa più importante a questo punto sia non strumentalizzare il suo stato ai fini elettorali. Personalmente non ho condiviso affatto la sua scelta di spifferare ai quattro venti la sua gravidanza al termine di un evento come quello del family day. Sono cose troppo personali. Su Roma escludo del tutto che Berlusconi possa mai chiedere a una personalità come Bertolaso di fare un passo indietro per la meloni. Adesso é una maionese impazzita. Peccato perché Giorgia é una donna intelligente. Ma avrebbe dovuto stoppare la discussione con Salvini quando quest’ultimo aveva detto di non voler scendere in campo a Milano. Ora ha avuto l’ok dal suo partito ma anche quello é spaccato. Così si rischia di regalare la città a un altro candidato. I nomi in ballo sono quattro ma io ho detto a Guido “ho già fatto il miracolo con Berlusconi senza lista,chissà che non lo faccia anche per te senza alleati”.