Tutelare lavoratori Alitalia Maintenance Systems e dare risposta certa

Tutelare lavoratori Alitalia Maintenance Systems e dare risposta certa

“Questa mattina ho incontrato i lavoratori di Alitalia Maintenance Systems che manifestavano davanti Montecitorio per avere una risposta certa circa il loro futuro. Avevo presentato a tal proposito, il mese scorso, una interrogazione parlamentare ai ministri competenti ed il Ministro Guidi si è reso disponibile ad occuparsi della questione. Mi auguro però non sia troppo tardi. I 240 lavoratori di AMS, nata da una costola di Alitalia circa 10 anni fa ed importante azienda del settore della revisione e manutenzione di motori aeronautici, vanno tutelati e la risposta da parte delle istituzioni e degli eventuali investitori privati, tra cui Atitech, interessati a rilevare le risorse, deve essere altrettanto urgente. Manca un mese alla dichiarazione di fallimento: gli impianti non possono rimanere fermi per tanto tempo e neanche i motori che allo stato attuale giacciono in un hangar di Alitalia. Non si può permettere che una realtà produttiva come Alitalia Maintenance System, un tempo fiore all’occhiello della compagnia di bandiera, possa definitivamente chiudere o passare in mani straniere.”

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>