renata polverini.it


Posts Tagged With ‘regione’


La Regione Lazio ricorda gli eroi di Nassirya

Diario

Questa mattina nel piazzale antistante la presidenza della Giunta si è svolta la cerimonia di commemorazione in omaggio ai militari italiani caduti nell’attentato a Nassirya il 12 novembre del 2003. La cerimonia, officiata dal cappellano militare Marco Malizia, è stata accompagnata dal “Silenzio” suonato dalla banda dei Carabinieri e ha visto la presenza dell’intera Giunta e di tanti dipendenti della Regione Lazio. La Presidente Polverini ha poi inaugurato una stele moderna in alluminio, collocata davanti all’ingresso della presidenza, raffigurante due soldati, in memoria di tutte le vittime delle missioni di pace. Al termine della cerimonia, la Presidente Polverini ha consegnato otto borse di studio destinate ai figli dei caduti in operazioni di pace e di soccorso nel Lazio: un gesto concreto per sostenere il loro diritto allo studio. La Giunta Polverini ha anche deciso di aumentare l’importo delle borse che passano da mille a tremila euro.


Una Sanità moderna ed efficace

Sanità

Il grande lavoro di rinnovamento della Sanità Regionale, di cui si sta facendo carico la Presidente Polverini, in quanto commissario ad acta per la Sanità del Lazio, continua senza sosta e secondo gli impegni assunti. E’ in quest’ottica che l’ospedale di Bracciano, attraverso un’ampia azione di riqualificazione, sarà trasformato in Ospedale di territorio, al fine di garantire ai cittadini un’assistenza più adeguata e appropriata alle esigenze di salute pubblica. La decisione è assunta sulla base di dati inequivocabili che hanno suggerito l’urgenza dell’intervento: molti infatti erano i cittadini che, pur ricevendo le prime cure presso il pronto soccorso di quell’ospedale, preferivano poi il ricovero in altre strutture. La riqualificazione dell’ospedale di Bracciano garantirà quindi migliore distribuzione di servizi di qualità sul territorio, prevedendo tutto quanto è necessario in una struttura di prossimità: dai servizi specialistici ambulatoriali, alla degenza infermieristica; dall’ambulatorio per la terapia del dolore non oncologico fino al centro

&bnsp;

La via del confronto per cambiare la Sanità

Sanità

Il confronto tra regioni è la migliore delle strade possibili per condividere e scambiare buone prassi con l’Europa sul tema della Sanità, al fine di individuare e intraprendere un percorso virtuoso di innovazione, riduzione dei costi e miglioramento dei servizi. Alla conferenza “Europa e Salute: un nuovo modello di sanità accanto al cittadino”, che si è svolta oggi presso la sede della Giunta regionale, ha partecipato anche il ministro alla Salute, Ferruccio Fazio, il quale ha sottolineato l’importante cambio di passo che la Giunta Polverini ha fatto registrare in materia di Sanità, cercando di garantire i livelli essenziali di assistenza a tutti i cittadini del Lazio. La conferenza di stamattina ha voluto mettere a confronto i rappresentanti delle regioni, tra cui i governatori della Calabria, Giuseppe Scopelliti, e del Molise, Michele Iorio, i sub commissari di Campania ed Abruzzo, con le associazioni di settore europee in vista di importanti appuntamenti

&bnsp;

Una regione solidale e partecipata

Lavoro

Il 1° ottobre 2010 si terrà a Roma, dalle ore 9.30 alle ore 18.30, presso l’Auditorium Conciliazione, in via della Conciliazione 4, l’incontro “Lavoro e Territorio”, organizzato dalla regione Lazio. Nel corso dell’iniziativa verranno presentati il Nuovo Piano Casa e i Nuovi obiettivi europei di “Lazio 2020”. All’iniziativa parteciperanno i rappresentanti delle Province, dei Comuni, dei Sindacati, degli Ordini Professionali, delle Associazioni e delle organizzazioni produttive e sociali del Lazio.      


Il Piano Casa che serviva al Lazio

Casa

La Presidente Polverini ha portato una ventata di ottimismo ai partecipanti all’annuale assemblea dell’Acer di Roma e del Lazio perché il nuovo Piano Casa saprà finalmente dare le giuste risposte alle tante aspettative dei cittadini del Lazio. Il Piano Casa dell’amministrazione precedente, al contrario, non ha sortito alcun beneficio per i cittadini che, infatti, hanno presentato pochissime istanze. Si trattava infatti di uno strumento il cui ambito di applicazione era troppo limitato e le cui misure erano di fatto inefficaci. Il Piano Casa rappresenta invece un formidabile volano per lo sviluppo del territorio e per l’occupazione. Nell’ottica del rilancio dell’economia regionale, il nuovo Piano Casa della Giunta Polverini va nella direzione dello sviluppo dell’edilizia nel rispetto dell’ambiente e sarà pienamente e facilmente fruibile dai cittadini. La Presidente ha inoltre ricordato come il Lazio, nell’ambito delle politiche di sostegno al territorio, abbia messo a disposizione dei Comuni uno strumento innovativo quale

&bnsp;