renata polverini.it


Posts Tagged With ‘diritti’


Sosteniamo i più deboli

Diario

La Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha visitato domenica 10 ottobre lo stand a Piazza del Popolo dell’associazione “Coordown” in occasione della VII “Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down”. E’ stata l’occasione per ricordare l’impegno preso da parte della Giunta a sostenere le associazioni che si occupano dell’assistenza alle persone colpite dalla sindrome di Down, a partire dalla Finanziaria del prossimo anno. E’ importante pensare fin da ora al futuro di chi è colpito da questa sindrome dando sostegno nei percorsi di studio e lavoro, al fine di permettere a ognuno di avere una propria vita quando le rispettive famiglie non potranno più prendersene cura. La Presidente Polverini ha inoltre ricordato che anche nell’accordo da poco sottoscritto per l’apertura del parco di divertimenti che sorgerà a Valmontone, si è stabilito, insieme agli imprenditori, di alzare la percentuale di lavoratori assunti colpiti da disabilità. E’ attraverso questi segnali

&bnsp;

Sostenere i più deboli, con azioni concrete

Diario

La Presidente Polverini ha particolarmente a cuore quella parte del mondo dell’associazionismo che si occupa di dare sostegno ai disabili. Ne è concreta dimostrazione il protocollo d’intesa firmato proprio in questi giorni con la Alfapark, la società che realizzerà il parco Magicland di Valmontone. L’accordo prevede infatti una serie di interventi volti a incentivare la formazione e la riqualificazione dei lavoratori del settore e a favorire l’occupazione delle categorie più fragili come  i disabili, che verranno inseriti con una quota superiore rispetto a quella prevista dalla legge. Si tratta di piccoli ma importanti segnali che la Giunta Polverini vuole trasmettere ai più deboli, per dare loro un presente ma, soprattutto, un futuro. Anche di questo la Presidente Polverini ha parlato sabato scorso in occasione di un incontro con le associazioni che si occupano di disabilità della zona di Formia. Incontro che si è tenuto nell’ambito del Campionato italiano Classi Olimpiche

&bnsp;

Tutti devono poter studiare

Formazione

Assegni di 500 euro per alunno, riservati alle famiglie meno abbienti residenti nel Lazio e con un indicatore Isee non superiore a 15mila euro. E’ in questo modo che la Giunta Polverini vuole sostenere in modo concreto gli alunni meritevoli e in condizioni di disagio economico. La cifra stanziata per gli assegni di studio agli studenti della scuola secondaria è di 1 milione e 350mila euro ed è destinata direttamente alle famiglie, sulla base delle graduatorie stabilite dai Comuni, per fare in modo che tutti gli aventi diritto possano avvalersi di questo sostegno. Hanno diritto a richiedere il contributo gli iscritti nell’anno scolastico 2010/2011 al primo anno di scuola secondaria di secondo grado, statale o paritaria, e gli iscritti al terzo anno di scuola secondaria di secondo grado, statale o paritaria, che hanno conseguito nell’anno scolastico 2009/2010 votazione media pari o superiore a 8/10.


Salviamo Sakineh

Diario

La Presidente Polverini ha manifestato profonda soddisfazione nell’apprendere della sospensione della sentenza nei confronti di Sakineh, la giovane donna iraniana condannata alla lapidazione. Si tratta chiaramente di un primo importante passo che lascia sperare si possa arrivare ad ottenere il definitivo annullamento di quella incivile condanna. Questo risultato, che si deve certamente alla grande mobilitazione internazionale cui ha partecipato attivamente anche l’amministrazione Polverini, non deve però rimanere isolato, piuttosto bisogna continuare a sostenere la libertà e la dignità di Sakineh, e di tutte le donne che in Iran ogni giorno vedono calpestati i loro più elementari diritti. La mobilitazione e la campagna di sensibilizzazione promossa dalla Presidente Polverini prosegue quindi ancora più decisamente. Dalle ore 15.00 di oggi stesso, infatti, nel piazzale antistante la Presidenza della Regione Lazio sarà esposta una fotografia di Sakineh di fronte alla quale tutti i cittadini potranno deporre simbolicamente, e non scagliare, una pietra per Sakineh.


Salviamo Sakineh

Diario

E’ partita oggi la campagna di sensibilizzazione della Regione Lazio per salvare Sakineh. E’ questo il modo in cui la Presidente Renata Polverini vuole far sentire la nostra regione vicina alla mobilitazione internazionale che è nata per fermare l’ingiustificata e brutale violenza nei confronti della donna iraniana. L’appello contro la lapidazione di Sakineh viene lanciato in home page del sito istituzionale www.regione.lazio.it e vuole essere un segno di solidarietà che serva a mobilitare le coscienze contro questo proposito disumano che, se realizzato, condannerebbe la donna a una morte atroce. Sakineh è diventata il simbolo della difesa della dignità e dei diritti delle tante donne che in Iran ogni giorno lottano per la libertà. Il compito della comunità internazionale è di far crescere l’indignazione verso questa ingiustificabile forma di violenza per poterla fermare il più presto possibile. E per sempre.