Servono garanzie per i lavoratori e piu’ trasparenza sui reali costi dell’operazione

Servono garanzie per i lavoratori e piu’ trasparenza sui reali costi dell’operazione

”Occorre vedere chiaro nel mandato dato a Roberto Nicastro, nuovo Ad delle quattro Banche (Banca Popolare dell’Etruria, della Cassa di Risparmio di Ferrara, della Banca delle Marche e della Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti) fuse nel soggetto ponte con il decreto di domenica del Consiglio dei Ministri, da Banca d’Italia e Governo”. Lo afferma Renata Polverini, vice presidente della commissione lavoro della Camera. ”Servono garanzie per i lavoratori – prosegue – e piu’ trasparenza sui reali costi dell’operazione. Ho chiesto al presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, di avviare una serie di audizioni dei soggetti coinvolti in questa vicenda – a partire dal presidente dell’ABI Antonio Patuelli e le Organizzazioni Sindacali del settore del credito – per capire quali siano i riflessi possibili sui livelli occupazionali di migliaia di lavoratori che da stamattina ”dipendono” da un nuovo soggetto giuridico che ha il preciso mandato di vendere al miglior offerente l’azienda che rappresenta. E’ appena il caso di sottolineare, inoltre, che le agevolazioni fiscali concesse dal Governo alle banche in questione smentiscono che l’operazione salvabanche attuata da Renzi sia stata fatta a costo zero per il bilancio pubblico”

1 commento

  1. il riconoscimento esplicito di una nuova realta che, dopo le grandi lotte d’autunno, nel vivo delle lotte per le riforme sociali, vede la classe lavoratrice all’offensiva, impegnata nella costruzione di una societa piu democratica

    Rispondi

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>