Intollerabili gli “esuberi”ed il Jobs act per l’Ilva

Intollerabili gli “esuberi”ed il Jobs act per l’Ilva

La nuova Ilva assomiglia tanto alla “vecchia”, inquina e licenzia” se possibile con più arroganza e spensieratezza: il piano proposto dalla proprietà è inaccettabile ed il Governo non deve cedere alle pretese di chi dimostra scarso rispetto per il territorio e per i lavoratori.
7E12D267-9DC3-45CF-A49F-D84B5636AB1B
Il Ministro De Vincenti, però, gioca con le parole provando spacciare i licenziamenti come “esuberi” ben sapendo che non c’è alcuna differenza nel contesto produttivo dell’acciaieria pugliese. Gli esuberi, peraltro, rischiano di essere soltanto il “dito” che tutti guardano perdendo di vista la “luna” e, cioè , l’applicazione del Jobs act a tutti gli altri lavoratori che se passasse questa teoria si ritroverebbero, improvvisamente, licenziabili e, forse, licenziandi..
Forza Italia si mobiliterà perché nessuna delle ipotesi messe in campa dall’azienda si realizzi, difendendo i livelli occupazionali e la salute dei cittadini di Taranto.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>