Governo non abbandoni settore strategico come quello chimico

Governo non abbandoni settore strategico come quello chimico

-“L’alta adesione dei lavoratori allo sciopero nazionale delle aziende del Gruppo ENI -indetto da Cgil, CISL, Uil e UGL – dimostra la centralità di una vertenza che non riguarda solo il settore della Chimica ma tutta l’industria italiana e le sue potenzialità di sviluppo.
Nelle giornate di lunedì e martedì scorso, in occasione della risoluzione a sostegno della relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali ad esse correlati sul “quadrilatero della chimica” Venezia-Porto Marghera, Mantova, Ravenna e Ferrara, in Parlamento si è colta l’occasione per sollecitare il Governo a non abbandonare un settore strategico come quello chimico e petrolchimico.
Il mantenimento di una presenza forte nel settore da parte di ENI e Versalis e, a questo proposito, essenziale e non a caso è al centro delle rivendicazioni portate oggi in Piazza SS Apostoli dalle Organizzazioni Sindacali che potranno contare sul sostegno di Forza Italia anche in questa battaglia.”

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>