Senior Italia, Berlusconi propone un Ministero per la Terza Eta’

Senior Italia, Berlusconi propone un Ministero per la Terza Eta’

Ad una vastissima platea di “anziani” radunata a Rimini per il VI Congresso nazionale di Senior Italia – importante associazione guidata da Roberto Messina con oltre quattro milioni di aderenti e 3.500 circoli sparsi in tutta la Penisola – Silvio Berlusconi ha lanciato l’idea di creare, una volta al Governo del Paese, il Dicastero della Terza Età.
38D6C573-3CEA-4CCA-8F32-500DEB6D8E17
Non è stata, per la verità, l’unica proposta “forte” del leader di Forza Italia per quel mondo di “anziani” che, in Italia, assume proporzioni sempre più ampie; ad assicurare l’interesse del Partito per i “Senior” c’è stata, infatti, anche la conferma dell’impegno ad elevare a 1.000 euro le pensioni minime, promessa concreta se viene dall’unica personalità politica che questo impegno lo ha già mantenuto una volta portando al famoso “milione di lire” le pensioni di due milioni di italiani.
2753091B-65B9-4C6A-ACBF-A7151056E5FB
Infatti i seimila delegati presenti al Palacongressi non hanno avuto dubbi nel sotto scrivere le parole di Berlusconi che si conferma ancora una volta come il leader politico più in “sintonia” con i reali problemi degli italiani.
D3E0ABAD-A879-4308-AACF-28CEBE3A4E2D
Al Congresso di Rimini de Senior Italia FederAnziani ha partecipato anche la “Casa del Cittadino”, associazione che raggruppa tantissimi servizi per gli anziani e non solo, rappresentando una sorta di “sportello unico” per interfacciarmi in modo semplice ed efficace con la Pubblica amministrazione.
64D4ED6D-2A60-49A0-A5EB-29F70E3D8117
Gli stands della Casa del Cittadino sono stati letteralmente presi d’assalto da quanti volevano verificare la propria posizione previdenziale atteso che, come purtroppo ben sappiamo, l’INPS eroga prestazioni non sempre corrispondenti ai diritti maturati dai pensionati. Per questo è stata coniata l’espressione “diritti inespressi” ad esplicitare il fatto che l’Istituto guidato, ahimè, da Tito Boeri, paga solo quanto “espressamente” richiesto – e non, dunque, quanto dovuto! – ai pensionati.
E2179693-16CB-42B9-B6A4-E8DA38F51589
Dagli assegni familiari fino all’adeguamento al “milione” di cui sopra, passando per i periodi di astensione per maternità o ad altre forme di “integrazione”, infatti, sono moltissime le voci 8cioè i diritti) che vanno verificati anche in considerazione che la prescrizione degli stessi è quinquennale.
La grande affluenza agli stands della Casa del Cittadino dimostra come questo problema sia sentito dai pensionati e quanto ci sia da lavorare per restituire a tutti questi “diritti inespressi”.

Da Saint-Vincent un Piano Marshall per l’Africa

Da Saint-Vincent un Piano Marshall per l’Africa

Rivoluzione Cristiana di Gianfranco Rotondi, ha presentato a Sain-Vincente nell’ambito del proprio Consiglio Nazionale, una interessante proposta per aiutare l’Africa attraverso un nuovo Piano Marshall.
Esperti e rappresentanti di tutti i partiti politici hanno discusso il progetto messo in campo per aiutare le popolazioni del continente africano afflitto da carestie e conflitti di ogni tipo.
7A64ECB2-E6BC-4412-82AE-86158DC9AF96
DE258441-E49E-4C82-9FEA-A3C29657190377B277E7-F519-456F-AB3C-1966176C04637E98506F-AE5D-4C94-8F56-077715994505

Il Centrodestra di nuovo vincente grazie a Berlusconi

Il Centrodestra di nuovo vincente grazie a Berlusconi

Solo qualche mese fa sembrava che la guida del Paese fosse una partita a due tra il Movimento 5 Stelle ed il Partito Democratico; il ruolo di Forza Italia – secondo i commentatori politici e alcuni addetti ai lavori – non poteva che essere quello di “spettatore” o, al massimo, di territorio di caccia per i due schieramenti principali.
852C3667-B78F-4C37-BEB3-8B4D5559B80B
E, invece, il ritorno in campo di Silvio Berlusconi ha cambiato ancora una volta le cose costringendo tutti a fare i conti con un leader che, dal 1994, riesce a dare al centrodestra quella centralità che merita.
La vittoria di Nello Musumeci in Sicilia e la sfida, ancora aperta, per l’imporftante Guida del X Municipio a Roma, sono il risultato della pazienza e della determinazione con la quale Berlusconi ha saputo trovare un giusto equilibrio nella coalizione e portare avanti una campagna elettorale nella quale, a differenza di Renzi, ci ha messo, come si dice, la faccia, andando in Sicilia a fare “campagna” per i nostri candidati.
La vittora siciliana pone un argine fortissimo alle ambizioni grilline di partire dall’isola per conquistare Roma ma è anche il segno della maturità di un centrodestra che riesce ad alimentare ancora la speranza del cambiamento.
C0C66471-FEB8-4A71-84AF-F7D67F5250C6
Dobbiamo sottolineare, però, la generosità e l’intelligenza di chi – come Miccichè – ha saputo creare le condizioni affinché la coalizione si poresentasse unita e, soprattutto, mettere a disposizione di Musumeci una Forza Italia tonica e rinnovata con candidature all’altezza della sfida. Tra queste molto importante è stata quella di Luigi Genovese, un ragazzo di grande valore al quale ho aperto a Messina una campagna elettorale che lo ha visto conquistare quasi 18 mila voti dando p un contributo fondamentale al risultato finale.
E1141E48-664F-4252-911D-17E8FB130098
Adesso dobbiamo concentrare tutti i nostri sforzi su Ostia: anche se si tratta “soltanto” di un Municipio di Roma, il voto ha un valore rilevante perchè può dare anche qui inizio ad una valanga di consensi per il centrodestra in vista delle prossime elezioni regionali nel Lazio. Quindi al lavoro per far vincere l’ottima nostra candidata, Picca, e, con lei, Forza Italia ed il centrodestra.

Berlusconi in Sicilia per Musumeci Presidente

Berlusconi in Sicilia per Musumeci Presidente

Grandissima partecipazione popolare alle manifestazioni indette da Forza Italia in Sicilia a sostegno della candidatura di Nello Musumeci alle prossime elezioni del 5 novembre.
Teatri gremiti all’inverosimile per ascoltare un Silvio Berlusconi che non si è certo risparmiato in questa battaglia fondamentale per restituire un governo degno di questo nome all’isola.
FFB4FB48-53DE-4723-8C3B-C9914A1AD7318B99F08A-1ED0-441F-8C04-1002B096B859989C70D8-5E37-493C-8DB9-2A716CFA6294C4BDBD93-0CA1-4F1B-A344-1D2C26B6BAF0
Molti i parlamentari presenti: Salvo Poiese, Stefania Prestigiacomo, Basilio Catanoso, Mariella Gullo, Francantonio Genovese, Gabriella Giammanco, Vincenzo Gibino, Francesco Scoma, Antonino Minardo; ma i protagonisti indiscussi sono stati soprattutto i giovani che si aspettano dal nostro partito una amministrazione regionale finalmente attenta ai loro problemi.

Prepotenti a 5 Stelle: Colle Oppio non deve chiudere

Prepotenti a 5 Stelle: Colle Oppio non deve chiudere

Roma: Polverini, squadrismo da Raggi contro Fdi per sedeZCZC7443/SXA XPP32569_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Roma: Polverini, squadrismo da Raggi contro Fdi per sede (ANSA) – ROMA, 2 NOV – “Lo sfratto intimato alla storica sede della Destra romana di Colle Oppio e’ un atto puerile portato avanti da un Sindaco incapace di rispettare i pochi fermenti culturali di una Citta’ che si vorrebbe far esprimere solo in modo virtuale attraverso la sacra “rete” tanto cara al M5S. Esprimo tutta la mia solidarieta’ e indignazione per un gesto di intolleranza e, soprattutto, di prepotenza che si inserisce nel solco delle “rappresaglie” politiche tanto care al predecessore della Raggi, Ignazio Marino”. E’ quanto dichiara in una nota Renata Polverini, deputata di Forza Italia. “Quella sede, dove sono passate intere generazioni di militanti del MSI e della Destra politica – prosegue – non potrebbe essere adatta a nessun’altra attivita’, cosi’ come nessun’altra attivita’ sarebbe piu’ utile di quella portata avanti nel quartiere dai giovani che la frequentano; chiudere i centri di aggregazione sociale e’ un atto di squadrismo e di poco lucida follia visto il deserto culturale nel quale i Cinque Stelle hanno ridotto la Capitale d’Italia. Solidarieta’ e sostegno a Fratelli d’Italia e alla sua Presidente Giorgia Meloni”. (ANSA). IA-COM 02-NOV-17 18:46 NNNN
***********************************