Voltiamo Pagina – Aiutiamo l’economia siciliana a crescere

Voltiamo Pagina – Aiutiamo l’economia siciliana a crescere

Sabato sono stata a Floridia, in provincia di Siracusa, ospite dell’incontro “Voltiamo Pagina – Aiutiamo l’economia siciliana a crescere”.

Si è parlato di lavoro, quindi inevitabilmente di disoccupazione, in particolare femminile. Di giovani, di imprese, di investimenti pubblici e privati. Siamo partiti dalle problematiche legate a questi argomenti ma abbiamo cercato di trovare stimoli per nuove opportunità, appunto per “voltare pagina”.

Convegno Floridia 17 giugno

 

Di seguito un breve stralcio del mio intervento:

“La Sicilia detiene un triste primato: la diseguaglianza, misurata in termini di concentrazione del reddito, è più elevata rispetto alle altre regioni del Sud.

Le informazioni pubblicate dall’Istat nel rapporto annuale per il 2017 non devono scoraggiare i neo amministratori che da qui a breve guideranno alcuni Comuni siciliani, anche alla luce dell’ultima incapacità dimostrata dalla Regione Sicilia sulla non riuscita della certificazione di spesa delle risorse europee.

Gli amministratori locali devono necessariamente fare gioco di squadra tra loro e con il governatore regionale affinché in Sicilia possano convogliare i fondi europei utili agli investimenti. Solo attraverso gli investimenti sia pubblici che privati si puó dare una smossa alla mancanza di impiego, in particolare tra i giovani e le donne”.

Residenti Settecamini e Ponte di Nona costretti a pagare il pedaggio autostradale

Residenti Settecamini e Ponte di Nona costretti a pagare il pedaggio autostradale

I residenti delle zone Settecamini e Ponte di Nona di Roma vivono quotidianamente nell’ingiustizia. Sono costretti a pagare, sia all’andata che al ritorno, il pedaggio al casello autostradale gestito, grazie a una convenzione con il Ministero delle Infrastrutture, da Strade dei Parchi S.P.A..

Questa mattina ho lanciato l’interrogazione rivolta al Ministero delle Infrastrutture e dei Traporti accogliendo l’istanza delle associazioni «IV Municipio Case Rosse», «Mure a dritta Settecamini», «Caop Ponte di Nona».

Ammonta a circa cento euro mensili la spesa che affrontano i cittadini romani delle zone suddette ed è per questo che ho chiesto al Ministero interrogato quali siano i motivi per cui non sia possibile utilizzare la corsia centrale dell’autostrada A24 a scorrimento veloce oppure creare uno svincolo/interconnessione per la zona Settecamini.

In alternativa si potrebbero addirittura assumere le iniziative di competenza per abolire il pedaggio nella tratta Roma-Settecamini, dato che vige l’obbligatorietà di percorrere la corsia laterale complanare.

 

Clicca qui per leggere l’interrogazione completa

Amministrative 2017: Il centrodestra è vivo e pronto a competere

Amministrative 2017: Il centrodestra è vivo e pronto a competere

Questa mattina ho rilasciato una intervista a Radio Cusano Campus. Tema: Amministrative 2017.

Il titolo del post è il più adatto a descrivere il primo turno delle Amministrative 2017, mentre il dato politico del Movimento Cinque Stelle è devastante. Il malgoverno dimostrato in alcune importanti citta, prima fra tutte Roma, è arrivato finalmente agli occhi degli elettori.

Ritornando al centrodestra penso che la corsa alla leadership portata avanti da Matteo Salvini sia vana, in quanto il nostro elettorato si riconosce solo nella figura del presidente Silvio Berlusconi. Anche perchè persino l’esperienza francese ci insegna che programmi prettamente populisti non hanno presa su chi è chiamato a scegliere la propria classe dirigente.

Non credo, inoltre, che i tempi siano maturi per la formazione di un partito unico ma di sicuro siamo pronti a formare una coalizione. Adesso pero è il momento di lavorare a una legge elettorale degna di un apparato democratico.

Renzi non stressi più gli italiani con il loop del voto anticipato si/no. Il governo Gentiloni può tranquillamente arrivare a scadenza naturale.

 

ASCOLTA IL PODCAST DELL’INTERVISTA

I diritti non sono appannaggio della sinistra

I diritti non sono appannaggio della sinistra

“I diritti non sono appannaggio della sinistra e con il voto favorevole di alcuni azzurri, compresa me, alla legge sulle unioni civili lo abbiamo dimostrato”.

Questa la mia dichiarazione rilasciata a Repubblica Tv nel corso del Roma Pride di sabato scorso, dove ho sfilato con il portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo, la volontaria Alessandra Filograno e Hassan, il tanzaniano fondatore di un’associazione LGBT.

In un contesto in cui la nostra cultura viene messa in discussione dalle varie influenze estremiste è necessario ribadire la tutela dei diritti di tutti, corpi senza confini, proprio come recita uno dei claim del Roma Pride 2017.

Ritornando poi sulle unioni civili penso che con il riconoscimento legale del legame tra persone dello stesso sesso l’Italia abbia dimostrato di essere al passo con i tempi. Il nostro Paese fa parte di un’Europa moderna e garante dei diritti di tutti.

Guarda qui l’intervista a Repubblica Tv: Renata Polverini al Roma Pride: “Non è appannaggio della sinistra”

Leggi qui l’intervento del portavoce del Gay Center, Fabrizio Marrazzo, su Facebook:

Schermata 2017-06-12 alle 10.23.25

 

GALLERY:

IMG_2281

 

IMG_2280

 

 

Solidarietà per Norcia e Amatrice

Solidarietà per Norcia e Amatrice

Sono passati un po’ di giorni dalla conferenza stampa del 31 maggio “Solidarietá per Norcia e Amatrice”, che si è tenuta nella sala stampa della Camera con gli Onorevoli di Forza Italia, Pietro Laffranco e Simone Baldelli, nonchè il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

Ne scrivo oggi perchè tra gli impegni legati alle prossime Amministrative dell’11 giugno (oggi alle 20:30 saró a Bitonto per il candidato sindaco azzurro Carmela Rossiello mentre la scorsa settimana sono stata a Taranto per Baldassari sindaco e a Riccione per appoggiare il percorso della coraggiosa Renata Tosi) e la legge elettorale, il tempo per dedicarmi agli aggiornamenti sul blog è davvero poco.

Come giá ho scritto peró il mio profilo twitter @renatapolverini è sempre aggiornato in tempo reale.

IMG_0890

Ritornando alla partecipata conferenza stampa del 31 maggio il primo cittadino di Norcia ha comunicato in quale maniera investirá parte dei fondi raccolti dalla comunitá italo canadese: “Costruiremo un Palazzetto delle Arti che funga anche da centro polifunzionale per le emergenze, in primis quelle legate alla sismicità dell’area. La struttura poi fungerà anche da scuola di musica, sala prove e auditorium per la nostra cittadina”.

FullSizeRender (1)

 

Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ugualmente coinvolto nell’iniziativa di inizio maggio in Canada alla presenza del premier Trudeau e della governatrice dell’Ontario, Wynne, invece destinerá i fondi per:

IMG_0891IMG_0892

pol

Per approfondire i contenuti della conferenza il servizio del  TGR LAZIO EDIZIONE 19:30 – 31 maggio 2017 (servizio al minuto 05:36)