Oggi siamo tutti orgogliosi del maestro Morricone

Oggi siamo tutti orgogliosi del maestro Morricone

“Oggi siamo tutti orgogliosi del maestro Morricone. Un esempio di eccellenza per la nostro Paese che ha segnato con le sue opere la storia del cinema italiano. Ricordo ancora quanta emozione quando accettò di dirigere il concerto offerto dalla Regione Lazio in onore dell’allora presidente della repubblica Napolitano per i 150 anni dall’unità d’Italia: Le sue composizioni, colonna sonora di grandi successi cinematografici, i numerosi e prestigiosi riconoscimenti ricevuti, non ultimo l’Oscar di ieri, testimoniano l’universalità della sua musica conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo.”

Sud: Governo intervenga con urgenza

Sud: Governo intervenga con urgenza

“La drammatica situazione economica e sociale in cui versa tutta la Calabria e il resto del Mezzogiorno impone provvedimenti concreti e immediati da parte del Governo”. E’ quanto ha affermato la deputata Renata Polverini, vicepresidente della Commissione lavoro e responsabile del Dipartimento Lavoro di Forza Italia, nel corso dell’inaugurazione della nuova sede dell’UGL a Lamezia Terme affidata a Mimmo Gianturco, che “sarà sicuramente un presidio di legalità e un luogo dove i lavoratori potranno ottenere assistenza e tutela per i propri diritti. Un passo importante nelle attività sindacali in un territorio che versa in difficili condizioni”. “In Calabria, purtroppo, come in altre realtà del sud, sono a rischio molti posti di lavoro e non possiamo dimenticare, inoltre, che in gran parte delle città del meridione le spese per gli investimenti sono di gran lunga inferiori a quelle del centro nord. Secondo un’analisi del centro studi Iper-Ugl, la regione si posiziona al quartultimo posto in Italia come spesa media pro capite totale pari a 1000,89 euro. Nello specifico la spesa media pro capite corrente in Calabria si attesta a 811 euro rispetto alla Valle d’Aosta e alla Lombardia che sono ai primi posti nella classifica con cifre almeno quadruple a quelle del Mezzogiorno. In particolare, il territorio del Vibonese registra una spesa corrente di 19,5 milioni di euro, una spesa per investimenti di 5,6 milioni di euro (pari a poco più di 160 euro pro capite) mentre al nord, in capoluoghi come Monza, si registra una spesa di 650 euro pro capite (superiore, quindi, di quattro volte) per investimenti e una spesa corrente di 128,1 milioni di euro (qui siamo a percentuali davvero imparagonabili!). Questi dati attestano la drammaticità della situazione e mettono ancora più in evidenza l’urgenza di un confronto e di un dibattito politico sulla “questione meridionale” al quale la maggioranza e il governo si sottraggono ormai da troppo tempo”.”Con questi miseri interventi pubblici si rischia l’asfissia di migliaia di realtà imprenditoriali calabresi e una crisi economica ancora più dura da affrontare per le famiglie del Mezzogiorno. Dobbiamo riuscire a rimettere il Sud nell’agenda politica del Governo e dell’Europa; ho tratto dall’ottimo lavoro fatto dall’UGL sull’economia meridionale attraverso quello che il Sindacato ha definito “SudAct”, molti spunti per un serio dibattito sulle traiettorie di rilancio per questo vasto è importante territorio. Come responsabile del Dipartimento Lavoro di Forza Italia intendo utilizzarle questa progettualità per portare in Parlamento le istanze del Mezzogiorno e sono convinta che presidi come quello che abbiamo inaugurato oggi a Lamezia possano diventare osservatori preziosi per monitorare e correggere l’azione del governo nazionale e regionale per questi territori”, conclude Polverini.

Ams: serve risposta chiara ed urgente dalle Istituzioni

Ams: serve risposta chiara ed urgente dalle Istituzioni

“Il Governo, attraverso il ministro Guidi, più volte ha affermato di voler risolvere la vertenza di Alitalia maintenance systems, ma a quanto pare così non è stato. Anzi sembra che Alitalia stia per firmare un contratto pluriennale di riparazione revisione dei motori con la Bedeck di Tel Aviv che segnerebbe, molto probabilmente, la fine di ogni speranza di rilancio per AMS”. Lo afferma in una nota la deputata di Forza Italia Renata POLVERINI, vice presidente della commissione Lavoro. “Non è pensabile che una realtà produttiva come Alitalia maintenance systems, un tempo fiore all’occhiello della compagnia di bandiera, venga dismessa e con essa tutte le straordinarie professionalità dei suoi lavoratori” sottolinea POLVERINI secondo la quale “la risposta da parte delle istituzioni deve essere chiara e urgente”. “Non è possibile perdere ulteriore tempo. A coloro che stamattina erano in sit in contro una palese ingiustizia – conclude – va la solidarietà di Forza Italia e la mia personale assieme all’impegno di continuare a batterci affinché si possa quanto prima trovare una soluzione”.

Wikileaks: fatto gravissimo che lede fondamenta stesse della democrazia

Wikileaks: fatto gravissimo che lede fondamenta stesse della democrazia

“Le notizie pubblicate oggi in merito alle intercettazioni della Nsa americana nei confronti del Governo Berlusconi non fanno altro che confermare la tesi da lui sempre sostenuta. Un fatto gravissimo che lede le fondamenta stesse della nostra democrazia. Il presidente del consiglio Renzi venga subito in Parlamento a riferire in merito ad una vicenda sulla quale è necessario far luce quanto prima e si avvii conseguentemente una commissione d’indagine per chiarire quanto accaduto.”

Governo non abbandoni settore strategico come quello chimico

Governo non abbandoni settore strategico come quello chimico

-“L’alta adesione dei lavoratori allo sciopero nazionale delle aziende del Gruppo ENI -indetto da Cgil, CISL, Uil e UGL – dimostra la centralità di una vertenza che non riguarda solo il settore della Chimica ma tutta l’industria italiana e le sue potenzialità di sviluppo.
Nelle giornate di lunedì e martedì scorso, in occasione della risoluzione a sostegno della relazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali ad esse correlati sul “quadrilatero della chimica” Venezia-Porto Marghera, Mantova, Ravenna e Ferrara, in Parlamento si è colta l’occasione per sollecitare il Governo a non abbandonare un settore strategico come quello chimico e petrolchimico.
Il mantenimento di una presenza forte nel settore da parte di ENI e Versalis e, a questo proposito, essenziale e non a caso è al centro delle rivendicazioni portate oggi in Piazza SS Apostoli dalle Organizzazioni Sindacali che potranno contare sul sostegno di Forza Italia anche in questa battaglia.”