renata polverini.it


“Non sappiamo cosa farcene dei nuovi annunci del peripatetico Renzi”

EconomiaLavoroNews

“Fino ad oggi abbiamo assistito alla politica dei passi falsi, come sul lavoro, o dei passi indietro, come sugli insegnanti della cosiddetta ‘Quota 96’, e non sappiamo cosa farcene dei nuovi annunci del peripatetico Presidente del Consiglio. Abbiamo disperato bisogno di un Governo che metta in campo precise scelte di politica industriale, che decida come fuoriuscire dalla trappola dei vincoli di bilancio imposti dalla Merkel, che rilanci l’occupazione soprattutto per i giovani che non hanno mai lavorato e per i cinquantenni in cassa integrazione o mobilità che stanno perdendo persino la speranza. I passetti, con i quali Renzi ha deciso di camminare dentro la più grande crisi economica dal dopoguerra ad oggi, sono la risposta peggiore che gli italiani potessero augurarsi, ma Forza Italia incalzerà sempre di più questo Governo affinché trovi subito il passo svelto che serve al Paese.”


“Non si riapra discussione su articolo 18″

LavoroNews

“Mi auguro che non si riapra un dibattito squisitamente ideologico sull’articolo 18. Del resto il decreto Poletti portando a 3 anni il contratto a tempo determinato senza causale lo ha di fatto superato.” Così ai microfoni del TG2 la deputata di Forza Italia Renata Polverini, Vice Presidente della Commissione Lavoro.


“Rivoluzione Renzi prenda corpo altrimenti nessun passo avanti”

News

Roma, 29 Agosto-”La rivoluzione che ha in mente Renzi deve prendere corpo altrimenti non si faranno passi avanti. Abbiamo necessità di un premier e di un governo che, sostenuto nella questione di natura costituzionale da altre forze politiche, deve agire, smettere di annunciare e nelle questioni strategiche assumere decisioni concrete. Dobbiamo uscire dalla palude nella quale questo Paese si trova dal punto di vista economico e sociale: oggi,ad esempio,si svolgerà un’ulteriore manifestazione dei “quota96″, insegnanti ingabbiati nel sistema scolastico per un errore messo in campo dalla riforma Fornero. Da questa crisi perciò non si esce solo reclamando una posizione all’interno della commissione europea. Si poteva, invece, chiedere a gran voce un posto da commissario che avrebbe potuto dare un contributo maggiore a quelle che sono le esigenze dell’Italia. Per quanto riguarda Forza Italia, la posizione ambigua nei confronti del Governo ci penalizza perché o si fa parte della maggioranza o

&bnsp;

“Forza Italia non pugnala Renzi alle spalle ma a italiani tremano le gambe per la crisi economica”

LavoroNews

Roma, 26 Agosto-”Alla vigilia di un appuntamento importante come quello che ha il presidente Renzi con l’UE facciamo il tifo per i nostri colori e non pugnaliamo alle spalle il governo – come purtroppo abbiamo visto fare, in simili occasioni, alle opposizioni di sinistra -, ma questo non ci impedisce di ricordare al Presidente del Consiglio che se a lui tremano i polsi agli italiani tremano le gambe di fronte alla crisi economica e alla disperata situazione dell’occupazione. Il governo ha l’obbligo di dare risposte concrete al mezzogiorno, alle imprese, ai giovani, alle famiglie e su questi temi Forza Italia continuerà ad incalzare una maggioranza troppo distratta dalle polemiche interne al Partito Democratico che usa il consenso ottenuto alle elezioni europee come uno sfollagente per allontanare il confronto con le Parti sociali che, invece, potrebbero affiancarlo e consigliarlo per uscire prima e meglio da questa interminabile crisi.” Così in una

&bnsp;

Intervista a ‘Il Tempo’: Rottamare i dirigenti di FI?No, mediamo tra nuovo e vecchio

NewsRassegna..